PASSEGGINI E METROPOLITANA

Sono in metro stamattina, direzione RadioLombardia per un’intervista per raccontare il mio lavoro di Operatrice Olistica materno-infantile .

Ho osservato una mamma con il suo bimbo, in passeggino, e la difficoltà oggettiva dello spostamento in metro. Non tanto per il vagone quanto per arrivarci: scale, scale mobili con i gradini dove il passeggino diventa un incubo e una carrozzina nemmeno è pensabile, ascensori lenti e difficili da trovate , gradini, tragitti in mezzo ad una folla che corre veloce e non è attenta.
Così mi sono immedesimata in quella mamma, che ho visto poco fa, con il suo bimbo e il passeggino portato come un fardello. CHE FATICA. 

Continua a leggere

IL VALORE DI UNA CONSULENZA BABYWEARING

Neomamma di Micol, ho imparato a portare in fascia da autodidatta, prima un’elastica portata male, poi un meitai un po’ scadente, e poi piano piano le fasce. Prima, una taglia 6 di quelle che ‘voglio usarla per tutto il percorso’, poi la scoperta di un mondo fatto di un vocabolario nuovo, di tanti colori, di tantissime mamme come una grande famiglia, poi il tunnel.

Continua a leggere

Un anno fa scrivevo…

Esattamente un anno fa usciva il progetto #OhMammaSonoDisoccupata , sotto forma di ebook gratuito, dopo 6 mesi di lavoro di ascolto, raccolta e scrittura di testimonianze di 41 mamme.

copertina3Diventare mamma è un viaggio meraviglioso, il vero e unico ‘per sempre’ di cui si ha la certezza, un viaggio di amore, di cambiamento che muove il mondo. Diventare mamma è gioia, sacrificio, amore immenso e compromessi tra ciò che c’era prima e la nuova vita, e non sempre è facile trovare il proprio nuovo spazio di donna in una realtà che muta ogni giorno.

Continua a leggere

MAMMA BIS

Gli ultimi mesi di gravidanza mi sono goduta Micol prendendomi una pausa da tutto, con un sacco di fatica perché anche lei come me sentiva che qualcosa stava cambiando e il nostro rapporto non sarebbe più stato esclusivo.

Ci sono giorni in cui mi mancano quegli abbracci infiniti con lei quando si addormentava in mezzo tra noi, con una manina alla mamma e una al papà, giorni in cui vorrei renderle le cose più semplici, dedicarle tanto tempo esclusivo ma poi mi scontro con le difficoltà quotidiane e le esigenze di due bambini piccoli e quel tanto tempo diventa poco poco e magari non va come nelle mie aspettative.

Continua a leggere

Essere avvolto a chi ami è una sensazione meravigliosa.

Quando hai il dubbio se sia giusto o no prendere in braccio il tuo bambino… fatti abbracciare!

è economico, terapeutico, fa bene al cuore e ti aiuta a fermarti.

Se poi sei un po’ pirla come me, hai la passione per le fasce e hai un marito un po’ matto come il mio .. beh fatti mettere in fascia direttamente.

Scoprirai quanto reggono questi ‘pezzi di stoffa’ e che essere avvolta a chi ami è una sensazione meravigliosa.

BUON PORTARE!

Come faccio a fare tutto con due bimbi piccoli?

Spessissimo mi chiedete come faccio a fare tutto con due bimbi piccoli:

Spesso rispondo ad orari strambi perché lavoro quando loro sono tranquilli e con tempi da mamma.
Gli appuntamenti cerco di metterli principalmente la mattina così mio marito mi da supporto con i bimbi prima di andare al lavoro ( lavora su turni) e il pomeriggio sto al computer qualche ora per mandare mail/ fare volantini/ fatture e tutto il resto, principalmente sfruttando il sonnellino di entrambi.

Continua a leggere