Corso di massaggio al bebè on-line!

Avviso: i gruppi DAL VIVO sono temporaneamente sospesi, in seguito alle direttive emergenza Covid19, fino a data da destinarsi.

Un momento per te e per il tuo bambino, in condivisione con altre mamme!

Non è solo un corso di massaggio!

Oltre alle tecniche di massaggio, ci sarà molto altro: la potenza della condivisione con il gruppo, la possibilità di approfondimento di temi legati al puerperio e ai primi mesi dei piccoli.

10 buone ragioni per massaggiare il tuo bambino:
Il massaggio:
1. favorisce lo sviluppo nei bambini
2. previene e calma il dolore
3. è antistress
4. scioglie le tensioni, le contratture, i ‘nodi’
5. facilita la circolazione, drena gli scarti prodotti dal corpo
6. allenta e rinforza i muscoli, ammorbidisce le articolazioni.
7. aumenta l’ossigenazione del sangue, ossia l’approvvigionamento delle cellule
8. rallenta il ritmo cardiaco
9. ammorbidisce la pelle
10. amplifica la risposta immunitaria ed aiuta a ritrovare l’equilibrio ormonale

Il corso si rivolge:

Il corso si rivolge in particolare alle mamme e ai loro bimbi 0-6 mesi.

Questo non significa che siano escluse le mamme di bimbi più grandi, anzi.

E’ sicuramente importante e realistico però sapere che è più facile sia predisposto al momento del massaggio un neonato rispetto ad un bimbo che è già in fase di gattonamento per esempio. In questo caso, il corso sarà un imput per proporre il massaggio come un momento di relax o di relazione mamma-bimbo.

In ogni caso, il corso diventa un’occasione di incontro e di scambio con il gruppo, un momento esclusivo da dedicarsi.

In nessun caso, ne’ dal vivo ne’ online potremo prevedere i tempi del bambino, specialmente se molto piccolo, capiterà quindi di massaggiare durante il corso oppure di godersi il momento e proseguire nelle ore e giornate successive in autonomia.

Struttura del corso:

Il corso è composto di 3 moduli.

Ogni modulo prevede un incontro di 1h live online (attraverso la piattaforma Zoom Cloud Meeting, molto semplice ed intuitiva) e l’invio di un approfondimento.

Per un totale di 3h live online e 3 approfondimento composti da materiale video, audio e testi.

Gli approfondimenti saranno inviati contestualmente ad ogni incontro e disponibili attraverso un’area riservata del mio sito.

Gli argomenti di ogni modulo:

Modulo 1

Nutrimento fiducia e contenimento.

Approfondimento: 1 video tutorial e testi.

Modulo 2

Dare e ricevere.

Approfondimento: 1 traccia audio + ebook di approfondimento all’utilizzo degli oli essenziali in collaborazione con Elisa Curatolo, naturopata + 1 dispensa di approfondimento su gioco e filastrocche.

Modulo 3

Tummy time!

Approfondimento:

1 intervento video di Silvia Bianchi, ostetrica e osteopata ‘perchè è importante proporre al bambino al posizione a pancia in giù’

1 intervento video di Marta Granata, pedagogista ed esperta di albi illustrati, sulle prime letture da proporre al bambino.

Quando

Il giovedì mattina, a cadenza settimanale, dalle 10.00 alle 11.00 (è possibile variare leggermente l’orario su richiesta del gruppo).

DATE: 1-8-15 ottobre 2020

Date successive in definizione. Scrivimi per conoscerle in anteprima federicaometti.oom@gmail.com

COSTO: 47 euro

PAGAMENTO TRAMITE BONIFICO BANCARIO (Federica Ometti IBAN IT43T0301503200000005977228 causale: massaggio + nome e cognome) O PAYAPAL federicaometti.oom@gmail.com

Per ISCRIVERTI puoi utilizzare il form che trovi qui sotto:

Per dubbi/info/domande:


SCOPRI COSA DICONO DI ME

16 Maggio 2019
    
Irene Viola

cercando un corso per massaggio neonatale ho conosciuto Federica.

Di primo impatto dolce e disponibile, ha confermato in poco tempo queste caratteristiche oltre che risultare professionale e carismatica è passionale. Federica è stata capace con poche parole di farmi ritrovare fiducia in me stessa e nel mio istinto materno che spesso viene messo da parte a causa delle mille opinioni di chi ci circonda.

Mi ha affiancato anche nel babywearing,pratica che vorrei continuare.

Federica è non solo un supporto fisico ma anche morale sul quale fare affidamento. consiglio è straconsiglio anche per qualunque domanda, dubbio o chiarimento.

<< Prev
Next >>

PERCHÉ SCEGLIERE LA CONSULENZA GIA’ IN GRAVIDANZA?

Scommetto, specialmente se è il tuo primo bimbo, che tu stia organizzando già in gravidanza i suoi primi bodini, la sua carrozzina, la cameretta, il nido per quando arriverà. I papà con un po’ di anticipo di solito iniziano a fare le prove per montare l’ovetto in macchina così da ridurre i pensieri di ordine pratico una volta nato il piccolo. 

Approcciarsi al babywearing in gravidanza è la stessa cosa.

55515114_442829379790308_3662600517772640256_oLa mente è più libera, le mani anche, il tempo a disposizione è più ampio così in una consulenza in gravidanza parliamo di
💟fisiologia e psicologia legata al portare
💟supporti con i quali possiamo iniziare il percorso
💟come trovarli, dove acquistarli
💟dubbi/domande e perplessità
💟➡️impariamo a legare il pancione per sostenerne il peso, coccolare la fascia in arrivo del piccolo e apprenderne le manualità e la prima legatura per l’arrivo del piccolo
approcciarsi
💟se ce ne è la possibilità lo insegno anche ai papà!

53226310_429961391077107_8171154961149722624_n

Il #babywearing è un grande aiuto nella gestione della quotidianità di un primo bimbo e anche di un secondo bimbo, quando la mamma di deve dividere ancora di più tra i suoi bisogni e quelli dei suoi bimbi.

 

Se vuoi provare, scrivimi! ➡️federicaometti.oom@gmail.com✏ 327 2239318

#nuovicorsiinpartenza #corsopreparto #brugherio #portareinfascia#portareilpancione #consulentebabywearing #fasciachetipassa#operatriceolisticamaternoinfantile #damammaamamma#babywearingaddicted
#mammedellabrianza
#mammemilanoest #prenotaunaconsulenza @ Brugherio, Italy

Un blog, un po’ l’inizio di tutto

Stasera, nostalgica, ho aperto il mio vecchio blog. Anzi, il nostro vecchio blog.
Mi sono ricordata di quella sera con Angie, nel 2013, fresca fresca di Accademia di Trucco e pronta alla nostra convivenza come coinquiline, quando abbiamo deciso di aprire un blog, senza troppe pretese, solo per parlare tra donne, per scambiarci consigli trucco, parrucco, unghie, shopping.

Un po’ l’inizio di tutto. 

Se iscrivermi alla MBAcademy era stata una scelta improbabile, ma la prima vera scelta che facevo nei confronti della mia creatività, aprire un blog è stato il primo piccolo passo da imprenditrice che ho fatto.

Poi da due siamo diventate quattro. Le risate si sono moltiplicate. I contenuti anche.

Poi le serate con degli shooting improvvisati mixando la voglia di stare insieme tra amiche alle nostre passioni: colori, trucco, parrucco e chiacchiere.

E stare insieme.

Poi i test dei prodotti, le aziende che ci contattavano per testare prodotti nuovi e recensirli. Poi gli eventi.

Starci dietro era diventato quasi un lavoro e tra tutti gli impegni della vita, compreso il lavoro full time, purtroppo quel blog lo abbiamo portato avanti a più riprese e poi abbandonato.

Ma mi ha insegnato tanto. 
Ho passato nottate ad imparare a sistemare un sitoweb, a scrivere contenuti, a conoscere i social.  Ho testato tantissimi prodotti, marche, trucchi, che mi ha dato modo di conoscere meglio i miei gusti in fatto di makeup e di consigliare meglio quando testo un prodotto.

E da lì ho capito quanto mi piacesse scrivere, raccontare.

Così quando è stato il momento di aprire il mio sito per far conoscere il mio lavoro ero pronta a farlo.

E di questo ringrazio la me che non dormiva mai😂 per scelta, prima di diventare mamma.
La me mamma di oggi, che dorme poco e sogna di dormire a pancia in giù una notte intera, non ce l’avrebbe fatta a stare dietro a tutto da sola altrimenti.

 

 

Quindi nulla, ve lo presento il mio vecchio caro amico blog.

Clicca qui!

immagine-x-biglietto-da-visita_proporzionato

E come tutte sbaglio.

Amo i miei bambini, come tutte le madri.

E come tutte sbaglio,

ci riprovo,

sbaglio

e ogni tanto ne imbrocco una giusta, ma vi assicuro che sono di più le volte che vado a letto pensando che il giorno dopo andrà meglio che quelle in cui vado a letto soddisfatta di come ho gestito la giornata.

48098304_383426082397305_8052265833990193152_oNon tanto con Thomas, che è piccolino ed è più facile assecondare i suoi bisogni, quanto con Micol che ha due anni e mezzo ed è nel pieno dei ‘no‘ .

Ascolto,

accolgo,

cerco di andare a pari passo con i suoi bisogni,

mi informo

e cerco di fare del mio meglio ma spessissimo sembra non essere abbastanza

e capita che urlo ( e non ottengo niente)

e che piango perché sono stanca e stufa,

e che scoppio di gioia e amore

e tutto succede così velocemente che non riesco nemmeno a starmi dietro.

Ogni giorno è una conquista come mamma. Quando riesco ad addomentarli insieme mi sento invincibile, poi ci sono le volte che non riesco a sincronizzare i sonnellini e so che dovrò rinunciare a quell’oretta per me che aspetto da tutta la giornata. Quando li vedo giocare insieme mi scoppia il cuore ma per tante volte che esplodo d’amore ce ne sono altrettante in cui ho gridato, ho pianto, non ho capito i loro bisogni.

La vita sui social non è reale ma filtrata. Nessuno fotografa il proprio figlio mentre piange o se stessa mentre sclera. Di solito tendiamo a ‘fissare’ i momenti più divertenti o dolci.

E se con Thomas ora so più o meno cosa fare è perché c’è stata Micol prima di lui con cui ho imparato piano piano, giorno dopo giorno e così sarà tutti i giorni mentre crescerà e imparerò da Thomas e con entrambi scoprirò dei pezzi di me e un pezzetto dell’essere genitore.
E niente, sono giorni di pat pat tra amiche, giorni In cui dire la verità è liberatorio e fa bene al cuore, perché siamo tutte capaci di giudicare come/dove potevamo fare meglio e meno portate a riconoscere a noi stesse che non siamo perfette, e meno male!, ma che siamo la mamma migliore che i nostri bambini possano avere! e che tutto ciò che facciamo/diciamo ha come scopo ultimo il loro sorriso.

 

Rebozo

Silenzio. Nutrimento. Riconnessione. Ascolto. Chiusura. 

Il Rebozo, o closing the bone massage. è una pratica antica, tramandata oralmente da donna a donna, non ha certo una sola modalità tecnica, ma l’intento è sempre lo stesso in tutte le culture: il corpo della donna cambia durante il viaggio attraverso la gravidanza, si apre, specialmente nei fianchi e nel bacino, ed è essenziale richiudere fisicamente e spiritualmente questo spazio.

Sotto un’aspetto spirituale, emozionale,  l’intento sarà quello di creare uno spazio sicuro per la madre, dove possa sentirsi nutrita e rilasciare le emozioni collegate alla nascita del suo bambino e alla sua nascita come madre. Uno spazio dove connettersi con il suo ‘nuovo’ corpo ed elaborare ciò che è pronta a lasciare andare.

Allo stesso modo questa pratica può essere utilizzata in un momento particolare della tua vita, dopo un evento importante o traumatico, con la volontà di richiudere energeticamente con quell’evento e con le emozioni che lo hanno caratterizzato, lasciandolo andare. Chiudendo così un ciclo per aprirne un altro.

O più semplicemente durante la mestruazione, per aiutarti a contenere le tue energie, e agevolare la purificazione che ogni ciclo porta con sè.

Una pratica, semplice e potente, un massaggio sull’addome, il grembo, il tuo centro energetico, e una chiusura del corpo con delle fasce.

Sul mio blog ti racconto di più di questa bellissima pratica. Qui.

Contattami per saperne di più!