corsi-babywearing

Corsi babywearing: come districarsi nella giungla dei tutorial?

Portare in fascia è più di quello che sembra, ma è anche qualcosa di diverso da quello che forse siamo abituate/i a pensare. Il babywearing non è solo qualcosa di bello, non è solo contatto, calore, certezza, e, lo so, sembra strano se a dirlo sono proprio io, una consulente che si occupa di fasce e babywearing. Eppure devo ammettere che non è solo un mondo fatto di luccichii colorati, e bambini che si addormentano in fascia a comando. C’è lavoro, stanchezza, anche attenzione alla sicurezza: tante cose da apprendere, pratica ma anche cuore. Come fare allora!? Non mancano i corsi babywearing più disparati, le consulenze online o in presenza, senza contare i tutorial che abbondano in rete. Come scegliere? Come districarsi in questa giungla di possibilità?

Corsi babywearing: come scelgo?

Quando dobbiamo scegliere qualcosa di importante, eh si, portare in fascia un bebè implica cose importanti, non possiamo permetterci di scegliere a caso. Ci sono troppe cose in ballo: la salute, la sicurezza, i bisogni primari… Insomma, mi rendo conto che orientarsi in una fitta giungla di informazioni non è certo cosa da poco!

Ci sentiamo un po’ come Tarzan, solo che al posto delle liane ci sono le fasce: quale sarà quella giusta? I corsi babywearing mi aiuteranno davvero? Ne ho bisogno?

Ecco, io partirei proprio da qui: dall’analisi dei bisogni.

corsi-babywearing-quale-scegliere

Analisi dei bisogni: corsi babywearing e risposte

Cosa intendo dire con analisi dei bisogni? Mi riferisco semplicemente ad una buona abitudine che dovremmo far nostra sempre, in ogni ambito: ho davvero bisogno di questo? A cosa mi può servire? Domande semplici, è vero, ma mai banali.

Ecco, i corsi babywearing online o di persona, servono sicuramente ad imparare, a livello pratico e tecnico, le legature, ma mi piace anche definirli come momento di ascolto. Un ascolto profondo della madre, del padre e dei bambini, un ascolto mirato a capire quali sono le esigenze celate dietro la voglia di portare in fascia.

Sono tanti i motivi per cui potresti averne bisogno:

  • tu e il tuo bebè siete ad alto contatto
  • cerchi un modo per avere le mani libere
  • sei spesso sola
  • vuoi provare a calmarlo/a
  • hai altri bimbi e ti senti più tranquilla
  • ne hai sentito parlare e vuoi provarci

Tutti questi motivi sono ugualmente validi! Il bisogno di avere le mani libere o la scelta del cuore a cuore: tutto è comprensibile e condivisibile. Sono una mamma tris, e lo so bene!

La professionista la scegli tu

Emotività

Proprio perché il mondo del babywearing, dei corsi e dei tutorial, è sempre più ampio, ricorda che la professionista a cui affidarti la scegli tu. Ed è una scelta fondamentale! Trovare la professionista giusta non è semplice, ma hai tanti modi per “conoscerla”. Comincia a seguirla sui social, prova a vedere se innanzitutto ti ritrovi nel suo modo di fare, nel tipo di approccio. Banalmente anche solo se ti ispira come tipo! Eh, si, l’emotività conta molto.

Parliamoci chiaro, se per te sono antipatica, il lavoro sul portare in fascia andrebbe a risentirne, perché come già detto, ci sono tante variabili emotive in ballo. Quindi, a quel punto, meglio prediligere un’altra persona.

professionista-babywearing

Fiducia

Quando inizi un percorso di babywearing è importante potersi affidare completamente alla persona che hai scelto. Tra professionista e mamma, papà ecc., si instaura un vero e proprio rapporto di fiducia. Ci si muove in armonia lungo confini emozionali tangibili: è una danza che si balla insieme. Non siamo tutte uguali, anche a parità di formazione, ognuna porta e trasmette anche il suo bagaglio di vita e di esperienze. Per questo mi sento di dirti che anche la fiducia è importante nei corsi babywearing, perché è come in una storia d’amore o di amicizia, è una base importante per poter fare bene insieme.

Formazione

Ovviamente, per avere fiducia, devi anche avere la certezza che hai di fronte una persona preparata, e seriamente formata, per questo tipo di attività ( a proposito ecco la mia formazione). Non ti affidare a chi improvvisa, perché se il fai da te può andar bene per te e il tuo bambino, ma non ci si improvvisa formatrici o consulenti.

Non dimenticare di chiedere a chi tiene il corso, o la consulenza, che tipo di formazione ha, ne vale sempre la pena, credimi!

Moneta

I soldini hanno sempre una loro importanza. Per questo rifletti bene sul tipo di investimento che vuoi/puoi affrontare. Anche in questo caso non mancano le opzioni nella nostra giungla di possibilità. Quando qualcosa non torna chiedi un preventivo dettagliato per capire cosa eventualmente ha in più un determinato percorso rispetto ad un altro.

Sperimenta ma puoi cambiare idea!

In fondo questa cosa di avere tanti tutorial a disposizione non è poi così male! Perché?!

Perché puoi sperimentare, provare e magari scegliere dei corsi babywearing perché hai trovato un tutorial in offerta ( a proposito di tutorial)! Ma il bello è che se per qualsiasi motivo non ti sei trovata bene, puoi cambiare!

La bella notizia è che non è necessariamente perché non sai legare, o perché i tuoi bimbi odiano la fascia, ma semplicemente perché, probabilmente, quel tipo di professionista (magari anche super preparata, eh), non va bene per te.
Vuoi per un fatto di comunicazione, vuoi per una questione di empatia, talvolta anche per eccessiva tecnica e poca pancia… insomma sono tanti i motivi!

Quello che ti voglio dire è che puoi sempre scegliere, ma anche cambiare idea! Vai per gradi, un po’ di testa e un po’ di pancia… e non sbaglierai!