Come leggere i Tarocchi: guida pratica per principianti

I Tarocchi e le carte mi hanno sempre affascinata. La magia che portano nell’immaginario collettivo, e le loro immagini, per me sono sempre stati fonte di curiosità. Come leggere i tarocchi? Me lo sono chiesta anche io tempo fa…

Il mio primo mazzo però l’ho acquistato solo nel 2010, senza sapere minimamente come usarlo, attirata dalle immagini, e per diverso tempo è rimasto nel cassetto. Nonostante muovessi i miei primi passi nel mondo olistico, nonostante vedessi utilizzare spesso le carte, pensavo di non essere all’altezza, che solo alcuni avessero ‘il dono’ di saperli leggere e che mi mancassero abbastanza informazioni.

Ti chiedi anche tu come leggere i tarocchi?

Sei nel posto giusto!

Così mi sono mossa prima con la mente razionale, cercando libri, partecipando ad incontri, per poi comunque non riuscire a leggerli davvero affidando la loro lettura alle dispense.

Perchè te lo racconto?

Perchè mi capita spessissimo di trovarmi davanti alle stesse domande e perplessità che avevo io, sul come leggere davvero i tarocchi, come approcciare alle carte diversamente… e mi trovo a sorridere nel rivederle.

La lettura dei Tarocchi ha davvero poco a che vedere con la preparazione in termine di nozioni, ed è un vero e proprio percorso di consapevolezza e di fiducia nel proprio intuito, nella lettura delle immagini. Come leggere i tarocchi è qualcosa che va oltre la mera pratica! Sei d’accordo?!

come-leggere-i-tarocchi

Più cercavo di fissare concetti, più mi sfuggivano, più cercavo di capirli con la mente razionale, di fare collegamenti, più mi sfuggivano.

Da quando ho imparato a lasciarmi andare al fluire delle immagini, ad osservarle prima di cercare una risposta, a lasciare che mi raccontino la storia di cui vogliono parlare, più le mie letture sono diventate efficaci.

Da che parte iniziare?

Andiamo per step:

Ti consiglio di leggere questo post sul mio blog, dove sfatiamo alcuni falsi miti che riguardano i Tarocchi da vicino!

Lascia che il tuo mazzo ti scelga!

Se puoi vai in librerie specializzate. Se sei a Milano devi assolutamente visitare la Libreria Esoterica!

Oppure puoi utilizzare il caro e buon vecchio Amazon, che è fornitissimo! La cosa migliore che puoi fare è scegliere il primo mazzo che attira la tua attenzione. Se ancora ti fidi del tuo intuito, ti presto il mio lasciandoti qualche link ai miei mazzi preferiti:

CAMOIN Tarocchi di Marsiglia Camoin-Jodorowsky Lo considero un must have, un mazzo didattico, semplice, da cui imparare.

come-leggere-i-tarocchi-le-carte

Quello che vedi nella foto è il mio mazzo preferito in assoluto invece, è un gioco per bambini, ma le sue immagini mi parlano dal primo giorno ed è stato amore a prima vista. Lo trovi qui: Il gioco degli Arcani Maggiori

Questo invece è stato uno dei primissimi mazzi che ho acquistato e devo dire che continua a piacermi molto.

Ricordati di usare l’istinto nella scelta.

Poi se ti va, mi farebbe piacere sapere che mazzo hai scelto! Puoi condividerlo nelle tue stories ig, ricordati di taggarmi così vengo a vedere! @federicaometti.oom

Lo so, lo so, vorresti acquistare anche un libro!

Non farti condizionare dalla mente! Un libro in realtà ora non ti serve, se proprio non ce la fai a resistere te ne consiglio uno, che te li racconta attraverso le storie di altre persone, affrontando tutti gli Arcani Maggiori.

I tarocchi ti raccontano. Uno strumento sorprendente per illuminare la propria interiorità e imboccare la via della cura. Lo trovi qui.

L’autrice è MariaGiovanni Luini, pensa un po’ è medico, oncologa per la precisione, e il suo punto di vista lo trovo fenomenale. Niente fuffa new age, te lo prometto. Sono sicura ti piacerà tantissimo.

Continua a seguirmi, nelle prossime settimane continueremo a parlare di Tarocchi e tantissimo altro!

F.

Quello che devi sapere riguardo i Tarocchi

Oggi voglio parlarti di uno strumento che utilizzo moltissimo nella mia vita e nel mio lavoro: i Tarocchi.

In questo post voglio raccontarti tre cose fondamentali riguardo i Tarocchi, che ti aiuteranno a capirne meglio il funzionamento e il potenziale e a non averne paura.

tarocchi

Leggere i tarocchi significa utilizzare una tecnica di introspezione basata sulle immagini, immagini in cui sono racchiusi simboli, numeri, archetipi/forme pensiero della psiche umana, che ci mettono subito in connessione con il nostro intuito.

Sfatiamo subito alcuni falsi miti!

Primo mito da sfatare:

i Tarocchi non leggono il futuro, ma ci danno una risposta in funzione del momento che stiamo vivendo e dell’energia che sprigioniamo nel momento della lettura.  Quindi, ci palesano la direzione che stiamo prendendo, ci danno un’indicazione sulle energie che stiamo smuovendo dentro di noi, ma qualunque risposta si può modificare nel tempo! Per fortuna c’è il libero arbitrio!

cathal-mac-an-bheatha-208192

Ogni carta va analizzata con il cuore. Paradossalmente, meno sai di un mazzo, con la mente razionale, più ti sforzerai ti sentirlo, di ascoltare la sua voce!

Secondo mito da sfatare:

Tarocchi non hanno niente a che fare con la magia nera! e non hanno il potere di portare malefici o eventi terribili nella vostra vita.

Ricordati però, della Legge dell’Attrazione dell’Universo: tutto ciò che pensi lo porti nella tua vita! Se leggerai i Tarocchi con paura, sarà quella l’energia che attirerai e porterai nella tua vita. Ma questo non vale solo per le carte, ma per tutto ciò che ti circonda e qualsiasi pensiero tu faccia! Quindi, da oggi, se già non lo fai, ricordati di volgere tutti i tuoi pensieri al positivo! Come? Continua a seguirmi, te ne parlerò nei prossimi post!

Terzo miti da sfatare:

leggere i Tarocchi non è un dono. Certo, c’è chi è più portato alla lettura per immagini e chi meno,  ma non sono per pochi eletti. Tutti noi possiamo leggerli, proprio perchè gli archetipi, le forme pensiero, vivono dentro ognuno di noi.

Coltivare l’intuito però è una questione di coraggio, significa imparare a mettersi in ascolto della propria anima autentica, avere fiducia nei proprio sentimenti e sensazioni, imparare a mettersi in ascolto del proprio cuore.

Ed è questo il mio lavoro. Allenarti a vibrare dell’energia dei sogni, della tua energia autentica. Non al di fuori di te, ma dentro di te.

Un corpo che sta bene, un’anima centrata e ritrovata, è un’ottima casa per l’intuito!

Fai il primo passo verso il tuo intuito!

natalie-collins-177075