Feedback e comunicazione? La vera chiave per connessioni autentiche

feedback comunicazione
feedback comunicazione

Feedback e comunicazione? La vera chiave per connessioni autentiche

Stampa e leggi dopo
Argomenti dell'articolo

Nell’era digitale in cui viviamo, un’opinione può diventare virale in pochi secondi, rendendo difficile distinguere il rumore dalla sostanza e capire veramente cosa pensano i tuoi clienti. Ti spiego perché un feedback in comunicazione diventa un’arma efficace!

In un panorama saturo di messaggi e interazioni, rischi di perderti nel clamore, perdendo di vista ciò che conta davvero per il tuo business. Senza una chiara comprensione delle opinioni e delle esigenze del tuo pubblico, potresti prendere decisioni basate su supposizioni piuttosto che su dati concreti.

Qui entra in gioco l’importanza del feedback. Non è solo un mezzo per ottenere risposte, ma diventa un pilastro fondamentale per costruire legami duraturi, affinare l’offerta e tracciare una strategia imprenditoriale vincente. Capitalizzando su queste preziose informazioni, come imprenditori o liberi professionisti, possiamo strutturare idee e progetti con minore rischio, assicurandoci che ogni decisione sia informata e orientata al cliente.

Cosa vuol dire feedback in comunicazione?

Il termine “feedback” deriva dall’inglese e può essere tradotto come “risposta” o “retroazione”. Nella comunicazione, il feedback rappresenta la risposta o la reazione di un destinatario a un determinato messaggio o informazione ricevuta. Questa risposta può essere verbale, non verbale, scritta o anche comportamentale. Il feedback è un elemento cruciale nel processo comunicativo perché permette all’emittente di comprendere se il suo messaggio è stato ricevuto, compreso e interpretato correttamente dal destinatario. Inoltre, offre l’opportunità di correggere, chiarire o approfondire determinati aspetti della comunicazione.

In un contesto aziendale, il feedback può aiutare a migliorare prodotti, servizi e strategie, mentre in una conversazione quotidiana, può rafforzare legami e prevenire malintesi.

chiedere-feedback-online

In sintesi, il feedback in comunicazione è collega emittente e destinatario, garantendo che il messaggio non solo venga trasmesso, ma anche compreso e valorizzato. Già questo ti da l’idea della potenza di un feedback puntuale e onesto. Ma continua a leggere per approfondire il discorso.

Neuromarketing e la psicologia del feedback

Per completare la conoscenza del feedback aggiungo anche un pezzetto di neuromarketing (che esplora come il nostro cervello reagisce a vari stimoli di marketing).

Quando riceviamo feedback positivo, il nostro cervello rilascia dopamina, un neurotrasmettitore associato al piacere e alla ricompensa. Questa reazione ci motiva a continuare a cercare feedback positivo. D’altra parte, il feedback negativo può servire come segnale di allarme, spingendoci a fare cambiamenti e miglioramenti.

I Feedback nutrono la comunicazione

Quando chiedi un feedback, ma anche quando ti viene dato spontaneamente, c’è qualcuno dall’altro lato che prende una posizione, e che più o meno consapevolmente ti sta dando delle indicazioni preziose sui tuoi prodotti/servizi.

Ogni volta che faccio un lancio, che creo una strategia o avvio un percorso di business coaching online, mi impegno anche su questo fronte: richiedo sempre dei feedback. E non solo per poi avere una recensione (molto importante da comunicare), ma anche e soprattutto, per capire se alle mie clienti arriva tutto il valore che mi riprometto di dare!

E questo, anche in caso di feedback negatici, vale più di quanto pensi! Insomma, è un modo:

  • veloce;
  • diretto;
  • veritiero;

che hai per testare davvero quello che fai, per capire cosa eventualmente migliorare o dove poter accelerare!

Oltre al fatto che i feedback generano sempre nuove idee, e se mi segui anche su Instagram, sai benissimo quanto mi evolvo velocemente, un po’ per il mio modo di essere, un po’ perché ho sempre apprezzato il valore di un feedback sincero e ci ho sempre visto un’opportunità e mai un limite!

Perché chiedere feedback è cruciale?

Arriviamo dunque al nodo centrale anche se hai un’azienda (te lo racconto anche a fronte della mia esperienza da Founder e CEO di Lofacciodigital): in un’epoca in cui la concorrenza è feroce e i consumatori sono sempre più esigenti, il feedback emerge come uno strumento insostituibile per qualsiasi azienda o professionista che desideri eccellere.

Ecco 3 motivi davvero importanti per chiedere un feedback in comunicazione:

1 Costruire fiducia e rapporto con il pubblico

Ogni volta che chiediamo feedback, inviamo un messaggio potente al nostro pubblico: la tua voce è importante per noi. Questo non solo rafforza la fiducia, ma crea anche un legame più profondo con i clienti. In un mondo in cui l’attenzione è una moneta rara, mostrare che ci preoccupiamo sinceramente delle opinioni dei nostri clienti può distinguerci dalla massa.

2 Migliorare prodotti e servizi basandosi sulle esigenze reali

Al di là delle metriche e delle analisi, il feedback diretto ci offre una finestra unica sulle reali esigenze e desideri dei nostri clienti. Queste informazioni sono d’oro, permettendoci di affinare la nostra offerta, correggere eventuali lacune e innovare in modi che potremmo non avere considerato senza il contributo diretto del nostro pubblico.

3 Uno strumento da abbinare alla vendita

Le leve di Cialdini e l’arte della persuasione docet! Il lavoro di Robert Cialdini sulle tecniche di persuasione ha rivelato molte diverse letture del comportamento umano. Uno dei suoi principi, la riprova sociale, sottolinea l’importanza delle opinioni altrui nelle nostre decisioni.

Quando vediamo che un prodotto o un servizio è ben recensito o raccomandato da altri, la nostra fiducia in esso aumenta. Questo principio si manifesta in molte forme, dalle recensioni online alle testimonianze dei clienti. Integrando attivamente il feedback e mostrando al mondo che ascoltiamo e agiamo in base ad esso, possiamo sfruttare la potenza della prova sociale a nostro favore.

In sintesi, chiedere feedback non è solo una pratica aziendale saggia: è un imperativo per chiunque desideri costruire relazioni durature, offrire un valore reale e navigare con successo nel complesso panorama del business moderno.

 La potenza del passaparola e delle recensioni

Il panorama pubblicitario e della comunicazione online sta subendo rapidi cambiamenti, con i social e le innovazioni tecnologiche che creano nuovi modi di interagire con i consumatori. In questo contesto, la fiducia e la credibilità giocano un ruolo fondamentale e idem il passaparola nel marketing.

Secondo una ricerca di Nielsen, condotta su 30.000 rispondenti online in 60 paesi, l’83% afferma di fidarsi completamente o in parte delle raccomandazioni di amici e familiari. Questo dato evidenzia l’importanza cruciale del passaparola nel mondo moderno. Ma non si tratta solo di fiducia nei confronti di chi ci sta vicino: il 66% dei rispondenti dice di fidarsi delle opinioni dei consumatori postate online, rendendo queste recensioni il terzo formato più affidabile.

Inoltre, i canali online gestiti dai marchi stessi sono tra i formati pubblicitari più fidati. Infatti, i siti web dei marchi sono il secondo formato che ispira più fiducia, con il 70% dei rispondenti globali che afferma di fidarsi completamente o in parte di questi siti. Questo sottolinea l’importanza delle recensioni e del feedback, non solo da parte di individui, ma anche da fonti ufficiali e affidabili.

3 Strategie efficaci per chiedere feedback

Rispetto a tutto quello che ho condiviso in questo articolo, penso che saper chiedere feedback in modo efficace sia spesso una competenza chiave che viene trascurata. Ecco alcune strategie collaudate, anche da me!

  1. Utilizzo di sondaggi e questionari: questi strumenti, come SurveyMonkey o Google Forms, offrono un modo strutturato e analitico per raccogliere feedback.
    Ad esempio: un’azienda che ha appena lanciato un nuovo prodotto potrebbe inviare un questionario post-acquisto ai clienti per raccogliere le loro prime impressioni e suggerimenti per miglioramenti.
  2. Creazione di canali di comunicazione aperti: in questa epoca digitale, è fondamentale avere vari canali attraverso i quali i clienti possono raggiungerti. Questo potrebbe includere: e-mail, chat dal vivo sul tuo sito web, o piattaforme social come Instagram.
    Ad esempio: molte aziende utilizzano chat dal vivo sulle loro pagine di prodotto per rispondere immediatamente alle domande dei clienti e raccogliere feedback in tempo reale.
  3. Richiesta aperta via e-mail: tantissime volte ho scritto e-mail personalizzate, sì personalizzate per ognuna delle mie clienti, per ogni progetto e spesso per ogni step! Richiede tempo e cura, e in un mondo che corre, ce ne dimentichiamo, eppure… è funzionale, e credimi che chi riceve la mail sente anche di ricevere attenzioni e che la sua opinione conta (e per me è reale).

La risposta tempestiva

Chiedere feedback è solo il primo passo. È fondamentale ascoltare attivamente ciò che i clienti hanno da dire e rispondere in modo tempestivo.

Se un cliente condivide una preoccupazione attraverso un sondaggio o una recensione online, una risposta rapida e costruttiva può trasformare un’esperienza negativa in una positiva.

connessioni-reali

Ad esempio: se un cliente lamenta un problema con un corso online su una piattaforma di recensioni, una risposta tempestiva dell’azienda/professionista che offre una soluzione può non solo risolvere il problema del cliente, ma anche dimostrare ad altri potenziali clienti che l’azienda si prende cura dei suoi clienti.

Incorporando queste strategie nella tua routine aziendale e di brand, non solo raccoglierai feedback preziosi, ma costruirai anche relazioni più forti e preziose con i tuoi clienti.

Verso un futuro di comunicazione autentica

Oggi la comunicazione è sempre più dinamica e le aspettative dei clienti sono in costante crescita, ecco spiegato perché il feedback si rivela uno strumento indispensabile. Esso funge da guida preziosa, aiutandoci a muoversi attraverso la complessità delle relazioni umane e delle dinamiche di mercato, garantendo che il nostro messaggio non solo venga trasmesso, ma sia anche compreso e valorizzato.

Come imprenditori e liberi professionisti, abbiamo l’opportunità unica di ascoltare, apprendere e adattarci in tempo reale, costruendo relazioni autentiche e durature.

“Il feedback è il cibo della crescita” cit.

E in effetti, nutrendoci di questo prezioso alimento, possiamo crescere, evolverci e prosperare in un panorama imprenditoriale sempre più competitivo.

Se desideri approfondire ulteriormente l’arte della comunicazione e scoprire come il feedback può trasformare il tuo business, ti invito a iscriverti alla mia newsletter attraverso il box sottostante.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Arriva una volta al mese e solo quando ho qualcosa da dirti!
Ti parlo di vita da freelance, dei nuovi servizi in anteprima e delle ultime news dal blog

Riceverai consigli, strategie e approfondimenti direttamente nella tua casella di posta. Non perdere l’opportunità di connetterti in modo autentico con il tuo pubblico e di costruire un brand di successo.

E, naturalmente, aspetto un tuo feedback!

Stampa e leggi dopo
Argomenti dell'articolo

leggi anche