Menu Chiudi

COME ORGANIZZARE LA SCRIVANIA PER ESSERE PIÙ EFFICIENTI?

organizzare-scrivania

Come tante di voi, anche io con l’inizio della pandemia sono passata dal lavorare saltuariamente al computer e da casa, al ritrovarmi in smart working tutto il giorno, agganciata ad uno schermo, seduta in bilico tra bambini allo sbaraglio e casa da sistemare. Così, per forza di cose, ho dovuto ripensare agli spazi concentrandomi prima di tutto sul come organizzare la scrivania per poter lavorare meglio.

Si perché ti svelo un segreto che segreto non è: l’ordine dello spazio ti aiuta a concentrarti meglio e a lavorare per priorità ben definite.

Come organizzare la scrivania in una casa piccola

Casa piccola, 60 mq, tre figli, e quella sensazione continua di non avere spazio, di dovermi accontentare, quindi come organizzare la scrivania in una casa piccola?

C’è stato un periodo in cui l’unico spazio disponibile per me si riduceva ad un tavolino di quelli da bambino con una sediolina, sull’unico balcone stretto e lungo di casa, e non ti nascondo che ci sono voluti diversi mesi per costruire in casa uno spazio lavorativo degno di essere chiamato tale.

È che Pinterest e Instagram ci fregano con le loro immagini di spazi lavorativi spaziosi, eleganti, ordinati e in palette, e poi c’è la questione ‘sfondo libreria’ che con lo smart working ti da subito un tono intellettuale.

E cosa fai se spazio non ne hai poi tanto? E se al posto di una libreria dietro di te c’è un grosso armadio stile anni 80?

Devi sapere che la casa in cui vivo non l’ho scelta: è la casa in cui sono cresciuta con i miei genitori fino ad ereditarla, debiti compresi, alla morte di mia mamma nel 2012. Ci sono voluti tre anni per accettare di tornare a vivere qui e altrettanti anni per eliminare tutti quei ricordi dolorosi accettando un po’ alla volta il lutto. 

Ci sono mobili che sono gli stessi dall’85 e che ancora non sono riuscita a cambiare perchè il processo è lungo, perchè nel mentre la vita è andata veloce tra la nascita di un figlio e l’altro. 

Quando lavori online anche la tua postazione è visibile

Lavorare online e mostrare casa mia inizialmente mi metteva a disagio. Inizialmente mi ritrovavo a creare dei leggii per sostenere il computer all’altezza giusta utilizzando sedie e scatole di giochi dei miei figli. In video appariva tutto più o meno professionale, quello che vedevano i miei occhi però era solo caos davanti a me che continuava a distrarmi. Oltretutto questa sensazione di essere un po’ accampata minava molto anche la mia autostima professionale, come se ci fosse il contenuto e mancasse la forma.

Ho preso la situazione di petto, con le risorse economiche a disposizione e gli spazi ristretti che offre una casa di 60mq dove vivono 5 persone e mi sono data al decluttering

E sono sincera, non l’ho fatto da sola, ma affidandomi a mia volta ad una coach professionista che mi ha guidato nel processo di ri-organizzazione degli spazi. Così, mentre ri-organizzavo gli spazi di casa mia da cima a fondo, prendevo sempre più consapevolezza dello spazio ideale che stavo cercando di costruire fino ad arrivare allo spazio dedicato alla mia scrivania.

come-organizzare-scrivania-
organizzazione degli spazi

Come organizzare la scrivania in 7 step

  • 1.Lavoro in camera dei miei bambini, in un angolino con la finestra alla mia sinistra e quell’armadio a ponte di cui ti parlavo così ingombrante alle mie spalle. 
  • 3. Ho acquistato degli organizer colorati in cui ho diviso per argomenti i documenti, delle scatole di cartone in cui ho diviso cancelleria, materiali e altre cose. 
  • 4. Ho scelto qualche piccolo oggetto da avere sempre in vista che mi aiuti a mantenere saldi gli obiettivi. 
  • 5. Ho preferito una sedia ortopedica per evitare di ingobbirmi di fronte al computer.
  • 6. Tra i miei obiettivi economici ho inserito l’acquisto di un computer più grande fino ad arrivare a comprare il Mac che tanto desideravo accantonando un’euro alla volta. (conosci l’applicazione OVAL?)
  • 7. Ho cambiato le tende, ho montato un pannello a coprire l’armadio.

Ordine mentale e ordine reale

Tutti questi passaggi, che possono sembrarti piccoli, in realtà hanno fatto tanto: mi hanno aiutata a costruire il “mio spazio” di lavoro. Si, ho creato il mio spazio, gli ho dato una forma, l’ho reso pulito e ordinato. 

Dove non potevo arrivare con opera di ristrutturazione ho aguzzato l’ingegno. 

Poi ci sono momenti, come questo esatto istante in cui sto scrivendo questo post, che mi accorgo che il disordine e la quotidianità hanno preso il sopravvento. Non solo me ne accorgo osservando i giochini dei miei figli appoggiati sulla mia scrivania, me ne accorgo anche per quella sensazione di confusione che provo sedendomi al computer. La sensazione di lavorare per urgenze e non in maniera ordinata. 

Dedica tempo al tuo spazio professionale

Sia esso a casa o in ufficio, ti consiglio di dedicare tempo ( potresti inserirlo anche in to do list) anche a queste attività “collaterali”, che poi alla fine sono più importanti di quanto siamo portate a credere.

Per questo ciclicamente mi prendo del tempo per ri-ordinare e ri-organizzare la scrivania. 

Tutti gli oggetti che entrano nel tuo campo visivo di fatto comunicano con te.

Prova a pensare a quella pila di fogli che hai davanti a te sulla tua scrivania: cosa ti comunica? Magari sai che sarebbero da ri-organizzare, qualcosa è da buttare, qualcosa da tenere, forse all’interno c’è qualcosa di urgente, ma come puoi ricordarlo?

Fare decluttering per organizzare il tuo lavoro è fondamentale: mantenere solo l’essenziale sulla tua scrivania, ti permette di lavorare in maniera più organizzata, con meno distrazioni. Oltretutto a livello energetico fare decluttering ti alleggerisce, libera il tuo campo visivo mentre libera i pesi che senti. 

sistemare-la-scrivania
Fare decluttering ti aiuterà nel lavoro

Tu fai mai decluttering? 

Dato il potere del “mettere tutto in ordine”, in ogni percorso di coaching, su più livelli, affronto fasi di decluttering che sono funzionali all’analisi degli step per arrivare agli obiettivi concreti che ti sei posta. Se vuoi approfondire l’argomento corri sul mio profilo Instagram (troverai tutte le storie di decluttering in evidenza) oppure contattami per una consulenza.