Essere multipotenziale: come sfruttare questa dote nel lavoro?

multipotenzialità -lavoro
multipotenzialità -lavoro

Essere multipotenziale: come sfruttare questa dote nel lavoro?

Stampa e leggi dopo
Argomenti dell'articolo

Prima di riuscire ad essere qui a parlarti della mia esperienza come libera professionista multipotenziale, il percorso è stato lungo. Se mi segui anche sui social, saprai bene che prima di diventare coach e strategist ho avuto tante esperienze lavorative diverse. Come sfruttare il tuo essere multipotenziale nel lavoro?

All’inizio è stato complicato, pensavo che non sarei riuscita a trovare la mia strada, ma quando ho scoperto di essere multipotenziale ho capito che potevo trasmettere la mia multipotenzialità nel lavoro e trasformarla in una risorsa insostituibile. Se anche tu, proprio come me, sei una multipotenziale devi essere consapevole dei vantaggi, quindi oggi voglio proprio aiutarti a velocizzare questo percorso di consapevolezza spiegandoti come tu stessa puoi sfruttare al meglio la multipotenzialità per far crescere la tua carriera.

Come far convivere l’essere multipotenziale e il lavoro?

Per prima cosa voglio dirti che non c’è un solo modo per essere multipotenziali: le persone multipotenziali hanno tantissime abilità e talenti che trovano modi e strade diverse per esprimersi in ognuno di noi.

La scrittrice Emilie Wapnick, però, nel suo libro è riuscita a incasellare l’approccio al lavoro delle persone multipotenziali in 4 categorie ben distinte:

  • l’abbraccio di gruppo;
  • l’alternanza
  • il modello Einstein
  • la fenice.

L’abbraccio di gruppo

Puoi riconoscerti nell’abbraccio di gruppo se ami a lavorare con progetti complessi che ti permettono di unire tutte le tue potenzialità, le tue competenze e i tuoi talenti. In questo caso, potresti sfruttare la tua multipotenzialità per creare una carriera da libera che ti permette di lavorare solo con i progetti che ti permettono di sfruttare tutte le tue capacità e di essere soddisfatta.

essere-multipotenziale

L’alternanza

Se pensi di non avere molte capacità convergenti ma non ami assumere solo un ruolo lavorativo, allora la tua multipotenzialità potrebbe rientrare nella categoria dell’alternanza.

Le donne multipotenziali che si riconoscono in questa descrizione possono sfruttare la loro multipotenzialità per svolgere diversi lavori part-time che, separatamente, possono aiutarle a soddisfare le loro diverse attitudini.

Il Modello Einstein

Il modello Einstein è quello in cui si rivedono tutte le persone multipotenziali che hanno bisogno di una stabilità lavorativa, ma che sentono il bisogno di dedicare del tempo anche alla cura delle loro passioni e dei loro talenti.

Se anche tu ti senti a tuo agio nel tuo lavoro, ma senti che dentro di te sta nascendo l’esigenza di dedicarti alla crescita delle tue competenze trasversali, puoi soddisfare la tua multipotenzialità ritagliandoti più tempo per te stessa dedicandoti a ciò che più ti fa stare bene.

Chi lo sa, magari in futuro la tua passione potrebbe diventare una carriera alternativa!

La Fenice

Spesso mi chiedete se una persona che lavora per anni a un progetto e all’improvviso decide di cambiare strada può essere considerata multipotenziale.

La risposta è sì: questo è un approccio multipotenziale che rientra nella categoria della fenice.

Se per anni ti sei sentita a tuo agio con il tuo lavoro, ma all’improvviso ti sei resa conto di avere bisogno di un cambiamento che ti permettesse di realizzare nuove parti di te, allora anche tu sei una fenice (come cambiare lavoro a 40 anni?).

Puoi sfruttare la tua multipotenzialità nel lavoro per cambiare prospettive, scegliere nuovi percorsi e battere nuove strade che possono aiutarti a farti sentire veramente “te stessa” ogni volta che senti di esserti persa.

4 Consigli per sfruttare al meglio la multipotenzialità nel lavoro

Quelle di cui ti ho parlato poco fa son delle categorie in cui tante persone multipotenziali riescono a riconoscersi, ma questo non è scontato: alcune donne multipotenziali non si rispecchiano in nessuna di queste attitudini, ma hanno la necessità di esplorare i loro talenti in altri modi e di trovare nuove soluzioni.

sfruttare-doti-nel-lavoro

Per questo ho pensato di darti qualche consiglio flessibile, non riconducibile a nessuna categoria, che può aiutarti a trovare la tua strada e a sfruttare al meglio la tua multipotenzialità nel lavoro.

Accogli il cambiamento

Più andiamo avanti, e più il mondo del lavoro cambia. Quanti cambiamenti hai dovuto affrontare in questi anni? Probabilmente tantissimi.

Accogliere la multipotenzialità anche nel lavoro ti permette di adattarti più facilmente al cambiamento e di riuscire a risolvere molto più facilmente i problemi e gli imprevisti.

Come multipotenziale hai infinite risorse e sei pronta a cambiare pelle ogni volta che c’è la necessità, o ogni volta che pensi sia arrivato il tempo di cambiare rotta per costruire una carriera più comoda.

La mutlipotenzialità ti può aiutare a vivere i cambiamenti lavorativi senza troppa stress e ansia ma come una nuova sfida da accogliere.

Non avere paura della libertà

Lavorare come libera professionista è molto diverso dall’essere una dipendente. Le libere professioniste non fanno solo il lavoro che si sono scelte ma spesso svolgono tanti altri ruoli diversi: contattano fornitori, redigono contratti, revisionano i conti e molto altro ancora.

Come donna multipotenziale, per te è molto più facile gestire tutti questi compiti perché hai una infinità di competenze trasversali che possono aiutarti a vivere questo viaggio con serenità.

Lascia correre la tua creatività

Forse essere multipotenziale a volta ti fa sentire un po’ bloccata, questo succede perché spesso vogliamo incasellarci dentro una categoria di lavoro ben definita.

Le donne multipotenziali però non sono fatte per rinchiudersi in delle gabbie, per avere successo e riuscire a trasformare la loro carriera non devono limitarsi, ma lasciare fluire la loro creatività per permetterle di condurle verso posti inesplorati.

Se imparerai a fare pace con la creatività scoprirai tante possibilità di carriera che ancora non riesci a contemplare: ricorda sempre che come multipotenziale hai infinite doti che aspettano solo di essere applicate nel tuo lavoro.

Rendi la tua carriera libera in tutti i sensi

A volte non è poi così semplice capire di essere multipotenziali, alcune donne fanno per anni lo stesso lavoro prima di rendersi conto di non essere soddisfatte e di voler esplorare altri percorsi. Forse a te è capitato lo stesso.

mamma-lavoratrice

Sappi che la tua carriera è libera proprio come lo sei tu. Anche se non hai mai lavorato come libera professionista e sei una dipendente, puoi comunque scegliere quale strada percorrere per soddisfare la tua multipotenzialità.

Cambiare lavoro, dopo anni, non è mai un fallimento ma significa uscire dalla zona di comfort accogliendo una nuova opportunità che può cancellare tutti i tuoi pensieri limitanti e spingerti verso nuovi orizzonti pieni di soddisfazione e realizzazione personale.

Non sei la prima e non sarai l’ultima

Quando si scopre di essere multipotenziali capita di essere confuse, piene di dubbi e paure, è normale. Quando ti senti persa e le infinite possibilità che hai davanti diventano un labirinto che non riesci ad esplorare, ricorda che non sei la prima donna a sentirsi così e non sarai l’ultima. Io stessa, proprio come te, sono una donna multipotenziale e ho avuto bisogno di tempo per capire come sfruttare la mia potenzialità a pieno.

Se hai bisogno di un supporto e di schiarirti le idee, posso aiutarti con il mio percorso di coaching che ti indicherà la strada giusta per costruire la tua carriera su misura.

Stampa e leggi dopo
Argomenti dell'articolo

leggi anche