Obiettivi da raggiungere: come motivarsi quando si è stanchi?

prendere-delle-pause
prendere-delle-pause

Obiettivi da raggiungere: come motivarsi quando si è stanchi?

Stampa e leggi dopo
Argomenti dell'articolo

Stanca e demotivata? L’estate non ti aiuterà

Hai mai provato quella sensazione di stanchezza opprimente che ti toglie ogni voglia di fare? Sembra che ogni compito, anche il più semplice, richieda uno sforzo immane e la tua motivazione è svanita nel nulla? Tranquilla, non sei sola! Di stanchezza, da mamma di 3 bambini piccoli, Imprenditrice, Formatrice e libera professionista ne so più di qualcosa! Ma anche se sei stanca non di dimenticare che hai degli obiettivi da raggiungere. Mi dispiace ma l’estate non aiuta, se ti senti così è questo il momento di fare qualcosa.

Capita a tutte di attraversare periodi di demotivazione, soprattutto quando ci si sente stanche fisicamente e mentalmente. Ma non temere, perché esistono delle strategie efficaci per riaccendere la tua voglia di fare, e raggiungere i tuoi obiettivi.

In questo articolo, ti svelo alcuni segreti per ritrovare la motivazione quando ti senti stanca, posto che, e lo dico subito: a volte la soluzione migliore è fermarsi un po’.

Se non sei troppo stanca, continua a leggere!

Hai segnato i tuoi obiettivi?

Prima di tutto facciamo un ripassino veloce ma necessario: ha segnato i tuoi obiettivi da raggiungere? Micro obiettivi che portano a macro obiettivi: tutti insieme raggiungibili.

Obiettivi da raggiungere: cosa fare se la stanchezza sembra prevalere?

1. Identifica la fonte della tua stanchezza

Il primo passo per ritrovare la motivazione è capire cosa ti sta causando la stanchezza. Sei stressato dal lavoro? Hai difficoltà a dormire? Stai attraversando un periodo difficile a livello personale?

Una volta individuata la causa, potrai iniziare ad affrontarla. Se la stanchezza deriva da fattori esterni, come il lavoro o lo stress, potresti dover modificare alcune abitudini o delegare alcune attività. Se invece la causa è interna, come un periodo di ansia o depressione, potrebbe essere necessario un supporto psicologico (io vado in terapia da anni e mi aiuta tantissimo proprio a gestire il carico mentale e professionale. Se sei mamma che lavora e imprenditrice sai di cosa sto parlando).

2. Stabilisci obiettivi piccoli e raggiungibili

Quando ci si sente stanchi e demotivati, anche i compiti più semplici possono sembrare insormontabili. Per questo motivo, è importante stabilire obiettivi piccoli e raggiungibili.

Inizia con obiettivi quotidiani o settimanali che puoi facilmente realizzare. Man mano che raggiungi i tuoi obiettivi, la tua autostima aumenterà e ti sentirai più motivato ad affrontare sfide più grandi.

Magari ci stai già provando, se è così il mio consiglio è:

prendi carta e penna, utilizza le mappe mentali e concettuali e prova a vedere come spostare qualcosa…

3. Premiati per i tuoi successi

Ogni volta che raggiungi un obiettivo, non dimenticare di premiarti! Questo ti aiuterà a mantenere alta la motivazione e a rendere il processo più piacevole.

Scegli premi che ti piacciono e che siano adatti ai tuoi obiettivi. Ad esempio, se stai cercando di avere più clienti, premiati per ogni nuovo arrivo.

obiettivi-da-raggiungere

4. Trova un compagno di viaggio

Avere qualcuno al tuo fianco può fare la differenza quando ti senti stanca e demotivata. Un’ amica, un familiare o un collega può aiutarti a rimanere concentrato e a motivarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Potete anche unirvi a un gruppo di persone che stanno lavorando per raggiungere gli stessi obiettivi 8 ti dice qualcosa la mia agenzia di Comunicazione Lofacciodigital? È nata proprio così…). Questo vi permetterà di condividere le vostre esperienze e di motivarvi a vicenda.

Lavorare in team di lavoro può sembrare complicato, e per alcuni aspetti lo è, soprattutto se il lavoro è svolto tutto online e magari a distanza. Eppure ti assicuro che ci sono distanze superabili se da entrambe le parti c’è la volontà.

5. Non mollare mai

Ci saranno sicuramente dei momenti in cui vorrai mollare tutto e tornare a letto. Ma è importante ricordare che la stanchezza è solo temporanea.

Concediti delle pause

Nel mio lavoro sono stata tante cose, se mi segui sai che sono anche copywriter, e tutte le volte che devo spiegare cosa significa una pausa ricorro alla scrittura, un’arma potente e così catartica e familiare per me e il mio vissuto.

Come copywriter, conosco bene il potere delle parole. Le utilizzo per comunicare, per creare storie, per suscitare emozioni. Ma proprio come una penna che scrive a lungo finisce per esaurire il suo inchiostro, anche la mia mente ha bisogno di pause per ricaricarsi e riaccendere la sua creatività.

Le pause non sono un segno di debolezza, ma un atto di intelligenza

Sono un’occasione per staccare la spina dal lavoro, per allontanarsi dallo schermo del computer e per dedicarsi a qualcos’altro che ci appassiona e ci rigenera.

Nel mio caso, le pause spesso si trasformano in momenti di scrittura personale. Prendo un taccuino e una penna e lascio che i miei pensieri fluiscano liberamente. Scrivo poesie, racconti, riflessioni. La scrittura è per me un modo per svuotare la mente, per mettere a fuoco le mie idee e per ritrovare l’ispirazione.

Ma le pause possono essere anche altro. Una passeggiata nella natura, un allenamento in palestra, un incontro con gli amici, un buon libro. L’importante è scegliere un’attività che ci faccia stare bene e che ci permetta di ricaricare le nostre energie.

Concedersi delle pause è fondamentale per la nostra produttività e la nostra creatività. Quando siamo riposati e carichi di energia, siamo in grado di lavorare meglio e di generare idee più innovative.

Quindi, non dimenticare mai di concederti delle pause. Il tuo lavoro e la tua creatività ne beneficeranno sicuramente!

Ecco alcuni consigli per concederti delle pause efficaci:

  • Stabilisci un momento preciso della giornata per la tua pausa: sarai più propensa a rispettarla.
  • Scegli un’attività che ti piaccia e che ti aiuti a rilassarti.
  • Allontana tutti i dispositivi elettronici. Dedica questo tempo a te stessa e alle tue attività preferite.
  • Non sentirti in colpa se ti prendi una pausa. Le pause sono importanti per la tua salute mentale e fisica.
  • Ascolta il tuo corpo. Se ti senti stanco, prenditi una pausa. Non aspettare di essere completamente esausto.

Ricorda, le pause non sono un lusso, ma una necessità. Concediti del tempo per te stesso e vedrai che la tua vita sarà più felice e più produttiva.

E se la motivazione non torna?

Se quello che vuoi fare è importante, se i tuoi obiettivi da raggiungere sono allineati a quello che vuoi fare, la motivazione torna. Nonostante la stanchezza, nonostante il richiamo della pausa estiva, nonostante il burnout o qualsiasi altra cosa.

La motivazione non è un’emozione statica, ma fluttua nel tempo. Ci saranno momenti in cui sarai pieno di energia e altri in cui ti sentirai giù.

Ecco alcuni consigli per ritrovare la motivazione quando sembra persa:

  • Rifletti sui tuoi obiettivi. Perché sono importanti per te? Cosa ti spinge a raggiungerli?
  • Visualizza il tuo successo. Immagina come ti sentirai quando avrai raggiunto i tuoi obiettivi.
  • Parla con qualcuno di cui ti fidi. Condividere i tuoi obiettivi e le tue difficoltà con un amico, un familiare o un mentore può aiutarti a rimanere motivata.
  • Trova un’ispirazione. Leggi storie di persone che hanno raggiunto obiettivi simili ai tuoi. Guarda video motivazionali o ascolta podcast ispiratori.
  • Fai qualcosa di piccolo. A volte, il modo migliore per ritrovare la motivazione è semplicemente iniziare a fare qualcosa, anche se è solo un piccolo passo verso il tuo obiettivo.
  • Sii paziente. La motivazione non torna da un giorno all’altro. Ci vuole tempo e impegno per ricostruirla.

Ricorda: la stanchezza è un ostacolo che puoi superare. Segui questi consigli e riaccendi la tua voglia di fare! E se ti serve una Business Coach online a guidarti, per accelerare ed elevare gli obiettivi legati al tuo business, scopri come ti posso aiutare!

Stampa e leggi dopo
Argomenti dell'articolo

leggi anche